Blog: http://Glun.ilcannocchiale.it

Luce fioca




Ti riconosco; 
Ti riconosco dallo sguardo duro che agita i respiri nel mio torace aperto.
Ti riconosco nelle pieghe della voce, incanto di serpenti in un mercato indiano.
Ti riconosco nei sussurri del tuo odore, inganno familiare ed effimero.
Ti riconosco incubo di plastica, nelle mie notti tortuose e sbagliate;
crocevia in cui smarrisco la strada verso il silenzio del nulla e smetto di riconoscere me.
Ti riconosco nel tiepido delle tue risate rivolte altrove, nessun faro sulla mia rotta.
Ti riconosco nella scia dei tuoi passi, nelle impronte artigliate che lasci su di me,
nei rivoli del mio sangue denso come catrame.
Ti riconosco e non ho paura di pronunciare il tuo nome
Sei la fata nera.

Pubblicato il 2/1/2013 alle 20.37 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web