Blog: http://Glun.ilcannocchiale.it

Requiem


 

 

 


 


 

Roma, piazza san Giovanni in un sabato di giugno

"sedile troppo stretto al ritorno"


Benedetti laici e le gambe che cedono,

"mi avrebbero comunque guidata i tigli"


I lunedì di discussione contro i venerdì dei sorrisi,

"le api nella maglietta"


"piu non ci sei e piu ti vorrei qui,

piu ci sei e più sento il bisogno di toccarti"


quella notte al mulino con la luna piena alla finestra

"ho capito che non passerai"


ottobre tinto di blu

quello zainetto del giovedì che diventa armadio

"2 spazzolini in un bicchiere sono una coppia"


fatica, sudore, la mia birra delle 17 in giardino

e la tua tonica

"sono a casa perche tu sei CASA"


I mobili di ikea e quel letto montato a mezzanotte

"io sono una persona fortunata perche ho tutto"


Pastina buona e caffè caldo

"la mia famiglia"


lunedi 9 giugno

mi cambio nel cassone di un furgone,

le mani sudano,

la mano che firma trema e Mariapia si accorge del mio nervosismo

"ora è per sempre! Lo giuro."


Dolore, e rabbia, non riesco a camminare

medici ospedali e lacrime

"apro gli occhi e ci sei, significa che non mi serve altro"


Terra verde e quadrifoglio, Guinness e Riverdance

"scoppio di felicità perche realizzo il tuo sogno"


novembre separato di marrone e blu

nuove opportunità

Melino, mela e melone

"è per NOI e non può che essere meglio"


Lavoro, lavoro, lavoro....

testa bassa e lavoro

"e tutto per te , non sento la fatica, è sempre e solo per te"


Agosto e una camera che ha per tetto il cielo

la bolla croata

"respiro di nuovo e tocco il cielo con un dito"


Cambiamenti, stress e impegni di plastica

"ce la faccio perche sei qui con me"


Settembre meridionale,

stanze d'albergo,

asfalto e caselli autostradali nella notte di domenica

chilometri con il cuore in gola per correre da te il venerdì

il cuore che accellera perche so che ti vedo

"tutto questo è solo per NOI"



REST IN PEACE



 


 


 

 


 


 

Pubblicato il 19/11/2012 alle 20.53 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web